Diablo 4 Italia Fans
Salta
blank

Diablo IV: annuncio ufficiale

Diablo IV - annuncio ufficiale

Dopo la distruzione della Pietra Nera delle Anime, la sconfitta del Primo Maligno e la caduta di Malthael, l’Angelo della Morte, innumerevoli vite sono andate perdute e gli abitanti di Sanctuarium si sono trovati ad affrontare la più cupa delle ere. Sono passati anni e inizia ad affacciarsi la parvenza di una vita normale, ma una minaccia antica come il mondo stesso sta facendo il suo ritorno.

Diablo IV è la nuova incarnazione del GdR d’azione che ha definito il genere e che i giocatori hanno imparato ad amare. Nuove e infernali dinamiche di gioco, sfide brutali e un ritorno a toni cupi rappresentano i capisaldi del gioco. Dai un’occhiata agli orrori che ti aspettano:

Filmato di annuncio di Diablo IV | In tre discendono

Filmato del Gameplay

Un futuro oscuro

Diablo IV si svolge molti anni dopo gli eventi di Diablo III, dopo che milioni di persone sono state massacrate a causa delle azioni dei demoni degli Inferi Fiammeggianti, ma anche degli angeli del Paradiso Celeste. Durante questo vuoto di potere, un nome leggendario riaffiora dal passato: Lilith, figlia di Mefisto, la progenitrice dell’umanità. La sua stretta su Sanctuarium colpisce al cuore ogni uomo e donna, rendendo il mondo un luogo oscuro e disperato.

Diablo 4: Arwork Lilith
Artwork di Lilith

Una Sanctuarium da esplorare

Con Diablo IV, stiamo destrutturando il nostro approccio alla campagna per espandere Sanctuarium in modi mai visti finora. In questo open world, i giocatori potranno avventurarsi in cinque regioni interconnesse, affrontabili in qualsiasi ordine e ognuna con i propri pericoli, in un viaggio senza interruzioni.

Sebbene sia pericoloso avventurarsi da soli, potresti preferire un approccio di questo tipo per attraversare Sanctuarium. Tutti possono esplorare la campagna secondo le proprie preferenze, depredare spedizioni generate casualmente e trovare qualsiasi oggetto senza far parte di un gruppo. Le spedizioni avanzate offrono un’esperienza di gioco nuova e disponibile sia per i lupi solitari che per gruppi fino a quattro giocatori! Continua a seguirci per scoprire di più!

Le classi di Diablo IV

Si potrà scegliere tra cinque classi uniche al lancio. Iniziamo con alcune di quelle preferite dai giocatori, tre delle quali saranno rivelate oggi alla BlizzCon:

Un antico male minaccia di avvolgere Sanctuarium nell’oscurità, e nuovi eroi sono stati chiamati ad affrontare delle sfide inedite per questo mondo. Oggi, Blizzard Entertainment ha annunciato Diablo IV, l’atteso nuovo capitolo di questa iconica serie di giochi di ruolo d’azione. Il nuovo capitolo di Diablo è stato annunciato durante la BlizzCon® 2019, davanti a un pubblico impaziente di giocare la demo in anteprima mondiale assoluta. Diablo IV trascina i giocatori in una storia oscura, dando loro la libertà di esplorare il mondo e trovare la propria strada nella versione più estesa di Sanctuarium mai creata, un panorama spoglio e in rovine, privo di speranza e infestato dai demoni.

Fedele alle radici della serie, Diablo IV sarà caratterizzato da combattimenti viscerali, mostri spaventosi, un’epica caccia a bottino leggendario e infinite rigiocabilità e progressione. I giocatori affronteranno incredibili avventure in un mondo con ambienti unici popolato da pericolosi nuovi nemici, avventurandosi in livelli casuali pieni di avversari imprevedibili e tesori inimmaginabili. Pur continuando a supportare le modalità giocatore singolo e squadra, Diablo IV consentirà anche di incontrare altri gruppi di giocatori nello stesso mondo, sia per intraprendere sfide più grandi insieme, sia per provare ad annientarsi a vicenda in modalità PvP.

“Sanctuarium accoglie i giocatori di Diablo da più di vent’anni, ed è grazie alla nostra passione per la serie e all’affetto che nutriamo per la community che oggi annunciamo Diablo IV“, ha dichiarato J. Allen Brack, presidente di Blizzard Entertainment. “Non vediamo l’ora di tornare al classico e oscuro stile di gioco che piace ai giocatori, trovando nuovi modi di espandere il mondo e la storia, e siamo elettrizzati all’idea di farlo scoprire a molte altre persone.”

In Diablo IV, i giocatori cercheranno di restituire la speranza al mondo eliminando il male in ogni sua forma, dai cultisti cannibali adoratori di demoni ai nuovi non morti che emergono dal mare per trascinare le loro vittime sott’acqua. Per la prima volta in assoluto, Sanctuarium sarà un territorio unico che comprende diverse regioni, dal deserto ardente del Kehjistan alle verdi foreste infestate da lupi mannari di Scosglen, fino alle aspre e inospitali Steppe Aride.

Alla BlizzCon, Blizzard ha svelato le prime tre classi di personaggi di Diablo IV, tutte giocabili durante l’evento:

  • I Barbari, che si distinguono per forza senza paragoni e grande maestria nel combattimento in mischia, portano in battaglia la potenza del nuovo sistema di Arsenale, e possono trasportare ed equipaggiare rapidamente fino a quattro armi diverse per volta, assegnando un attacco a ognuna di esse.
  • Le Incantatrici tornano alle radici di Diablo II e manipolano gli elementi per annientare i nemici, impalandoli su aculei di ghiaccio, colpendoli con fulmini o facendo piovere meteore infuocate dal cielo su di loro.
  • I Druidi, mutaforma selvatici che usano i loro poteri per assumere la forma di lupo mannaro, orso o umano e per scatenare cataclismi naturali sulle forze degli Inferi Fiammeggianti.

Queste tre iconiche classi rendono onore all’eredità della serie ed esemplificano come Diablo IV parta dalle basi, conservando l’immaginario di Diablo ma allo stesso tempo consentendo di esplorare nuove possibilità non ancora sfruttate. I giocatori potranno sperimentare e scoprire innumerevoli configurazioni grazie all’albero talenti e abilità, al sistema di bottino che comprende oggetti leggendari e di completo, a combinazioni di rune e parole runiche, e persino a cavalcature personalizzate che consentono di spostarsi nel mondo di gioco.

Nello sviluppo di Diablo IV sono impiegate moderne tecnologie che spingono la serie verso nuovi abissi di oscurità. Queste tecnologie sono alla base di tutto quello che i giocatori vedranno, sentiranno e proveranno, rendendo l’esperienza più fedele e coinvolgente e aprendo a innumerevoli possibilità per la serie di Diablo, da animazioni dei personaggi più fluide, come quella relativa alle trasformazioni del Druido, all’enorme mondo che i giocatori esploreranno in cerca del successivo livello sotterraneo ricco di tesori. Diablo IV farà scoprire ai giocatori un mondo più cupo e letale.

Diablo IV è in fase di sviluppo e sarà disponibile per PC, PlayStation® 4 e Xbox One. Le anime più coraggiose possono informarsi su www.diablo.com.

Il mondo

SCOSGLEN

Le terre selvagge di Scosglen sono tanto rigogliose quanto letali. Coloro che si perdono nei boschi raramente fanno ritorno, e le loro urla sono soffocate da ululati raccapriccianti. I druidi che vivono qui sono disposti a tutto per proteggere la loro natura, anche a rischiare la loro umanità liberando la belva interiore.

VETTE FRANTUMATE

Le catene montuose che circondano questo luogo gelido hanno tenuto lontani i visitatori. Monaci devoti si rifugiano nell’isolamento delle Vette per trovare l’illuminazione, ignari degli orrori che attendono fra le rupi.

STEPPE ARIDE

Nelle Steppe Aride, la vita vale meno dell’acqua. Rudi barbari, mercenari senza scrupoli e maghi del sangue cannibali combattono per sopravvivere in questi duri e spietati deserti di sale, che solo i più audaci o i più disperati chiamano casa.

HAWEZAR

Veleno, malattie e disperazione si diffondono in questa regione come muffa, crescendo e infettando ogni cosa dall’interno. Hawezar è letale anche per chi ne conosce bene le strade tortuose e tormentate. Le streghe praticano rituali magici dimenticati nascondendosi fra le paludi, e solo chi vuole avere a che fare con la morte, o incontrarla, viene qui di sua spontanea volontà.

KEHJISTAN

Innumerevoli guerre e invasioni demoniache hanno alterato drasticamente il paesaggio di questo antico baluardo di civiltà, ma il male si annida ancora sotto le sabbie desertiche. Gli abitanti di questa terra, un tempo abituati al lusso e all’opulenza, sono in preda a paure e paranoia, mentre i cultisti tramano nell’ombra per favorire il ritorno di antichi mali…

UN REGNO OSTILE

Il caos minaccia di consumare Sanctuarium, mentre il male e la corruzione dilagano. Demoni depravati e fauna corrotta vagano per il territorio, mentre gli abitanti terrorizzati si nascondono negli angoli più remoti per cercare di sopravvivere.