Diablo 4 Italia Fans
Salta
blank

Il documento di presentazione di Diablo Parte 1

documento di presentazione di diablo 1, parte 1

Forse non tutti però sanno che originariamente Diablo venne pensato e inizialmente sviluppato per essere giocato attraverso un sistema a turni. Fu solo grazie ad una conversazione con Michael Morhaime, Frank Pearce e Allen Adham, il trio a capo di Blizzard Entertainment che David Brevik (cofondatore nel settembre 1993 della Condor Inc., insieme ai fratelli Erich Schaefer e Max Schaefer) si convinse a convertire il sistema in tempo reale e non più a turni. Quando Brevik avviò il gioco dopo un’estenuante sessione di programmazione durata dalla mattina alla sera, capì che il gioco aveva ritrovato la sua vera anima.

Questa che segue è la traduzione del pitch ufficiale sul primo Diablo rilasciato da Condor nel 1994 (la società che poi divenne Blizzard North) e reso pubblico nel 2016 da David Brevik. Il pitch è un documento illustrativo di un progetto con lo scopo di cercare dei finanziatori. E’ interessante notare come alcuni degli aspetti già prevedevano future implementazioni grazie a dei pacchetti di espansione (che oggi chiamiamo DLC). Inoltre tutto il sistema di gameplay a turni venne poi cambiato con un sistema di gioco in tempo reale.

Estratto del pitch di Diablo

Ciò che segue è la proposta di Condor, Inc’s per un gioco di ruolo, giocabile su computer PC compatibili. Diablo racchiude elementi fantastici familiari al pubblico all’interno di una struttura unica designata per la massima rigiocabilità, versatilità e con possibilità di espansione. Diablo vuole andare a coprire una nicchia di mercato trascurata dai giochi per computer. Poiché i giochi odierni sostituiscono il gameplay con stravaganze multimediali e tendono ad una portata e complessità superflue, cerchiamo di ridare vigore ad un’audience amante del genere hack and slash. L’enfasi sarà incentrata sull’esplorazione, su battaglie e sullo sviluppo del personaggio in un’oscura missione per la giustizia. Speriamo di produrre sia un gioco stand-alone che dischi di espansione. Questo documento iniziale sarà modificato ed ampliato una volta che lo sviluppo avrà inizio.

Game design

Panoramica

caselle di movimento diablo

Diablo è un gioco di ruolo nel quale il giocatore crea un singolo personaggio e lo guida attraverso un dungeon allo scopo di trovare e distruggere “Diablo”, la personificazione del Diavolo. Tutta l’azione si svolge in una prospettiva isometrica a tre quarti, all’interno di piani “quadrati” a forma di diamante (vedi diagramma). L’intero gioco opera su un sistema a turni. Usando il mouse, il giocatore muove il suo personaggio da spazio a spazio, esplorando corridoi e stanze e affrontando combattimenti. Il personaggio affronta sfide sotto forma di mostri ostili e trappole durante la missione che consiste nello scendere nelle profondità nel dungeon. Molte armi benefiche e oggetti magici possono essere ottenuti ed utilizzati per il compimento della missione.

Il giocatore avrà la possibilità di scegliere tra diverse razze e classi per il suo personaggio. Il personaggio del giocatore si svilupperà sconfiggendo mostri e scendendo a livelli del dungeon sempre più profondi. Il personaggio acquisirà nuove abilità, migliorerà la forza di combattimento e le sue abilità magiche e utilizzerà un equipaggiamento sempre più potente. 

Le incursioni all’interno del dungeon saranno interrotte da viaggi nella città situata in un’area superiore. In città, un negozio di beni generici fornirà equipaggiamento standard e riparazioni e acquisterà l’equipaggiamento extra dal giocatore. Un tempio provvederà alle cure per i personaggi feriti e malati. Saranno anche disponibili strutture per l’allenamento e ulteriori funzioni. 

blank

Il fulcro di Diablo è la generazione casuale del dungeon. Ogni volta che si procederà in una nuova area, un nuovo livello di dungeon verrà generato utilizzando il nostro Sistema di Generazione Dinamico di Livello Casuale (Dynamic Random Level Generation o DRLG). Stanze, corridoi, trappole, tesori, mostri e scale sotterranee verranno inserite casualmente, fornendo un’esperienza di gioco nuova ad ogni partita di Diablo. In aggiunta alle sale e le stanze casuali, verranno predesignate delle aree “strutturate” più grandi, come un labirinto o una cripta e appariranno integrati all’interno del livello. Questo sistema facilita l’inclusione di rompicapi e trappole e aiuta ad aggiungere elementi tematici. I livelli più profondi conterranno progressivamente creature e pericoli sempre più ardui. La missione del personaggio si conclude con la sconfitta di Diablo, localizzato nella zona più profonda del dungeon

Il valore dell’estensione e della rigiocabilità sono la chiave del successo di Diablo. I dungeon generati casualmente assicurano nuove opportunità di esplorazione così come incontri unici ed avventure; non ci saranno mai due partite identiche. Nuovi oggetti magici, creature, trappole, tanto quanto scenari completi saranno aggiunti al gioco base dopo l’acquisto iniziale e saranno incorporati direttamente all’interno del motore DRLG (Vedi la discussione sui pacchetti espansione più avanti nel documento). Questa possibilità di ulteriore espansione aggiunge continuo valore alla rigiocabilità. 

Diablo supporterà una modalità a due giocatori e sessioni di gioco multigiocatore attraverso modem o rete. Uno speciale dungeon “arena” sarà disponibile per far scontrare i personaggi dei giocatori l’uno contro l’altro. Nella modalità a due giocatori, ci sarà un tempo limite prestabilito dagli utenti che obbligherà i giocatori a muoversi velocemente; se non specificheranno una mossa, perderanno la loro possibilità durante quel turno. Non appena tutti i giocatori avranno registrato un’azione, il gioco procederà a prescindere dal limite di tempo. La possibilità di giocare contro i propri amici si aggiungerà alla bellezza dell’espansione dato che i giocatori cercheranno in ogni modo di ottenere la vittoria contro di essi.

Screenshot della versione a turni di Diablo. Noterete dei cursori rossi e gialli, presumibilmente pensati per il movimento e l’attacco. Potete leggere qui l’articolo sulla versione Demo e Alpha di Diablo 1 

Luogo e trama

Diablo è ambientato in un mondo medievale di fantasia, dove eroi con spade e magie combattono le forze dell’oscurità. Il personaggio del giocatore si ritrova la vita capovolta quando sinistri razziatori uccidono la sua famiglia e distruggono la sua casa. Rimasto senza nulla se non un desiderio di vendetta, il personaggio si mette all’inseguimento dei razziatori, trovandone le tracce nei pressi di una cripta e di un espanso labirinto nell’area sottostante. Trovando il coraggio e un equipaggiamento iniziale, si precipita all’interno come una furia. 

bozza disegno re leoric diablo

Il mondo di Diablo è pervaso da una tonalità oscura e malvagia. I livelli iniziali saranno situati in una chiesa Gotica abbandonata. Seguiranno un mausoleo di marmo e progressivamente, cripte e catacombe ancora più oscure. Scendendo più a fondo, delle formazioni di caverne naturali accompagneranno il giocatore verso sale demoniache soprannaturali fino a giungere alle sfarzose stanze di Diablo. 

Si incontreranno creature in linea con questa tetra ambientazione. I non-morti predomineranno in forma di scheletri, zombi, fantasmi e simili. I livelli più profondi saranno popolati da demoni minori e prole del Chaos. Un’aggiunta di creature “naturali” come ragni e serpenti apporteranno un tocco di varietà. 

Gli oggetti magici richiameranno temi religiosi e demoniaci. Per esempio, il “Mantello di Mefistofele” permetterà un controllo limitato su creature oscure minori mentre una “Mazza Sacra” è l’oggetto ideale per fare a pezzi fastidiosi scheletri. 

Un finale aperto permetterà diversi temi in sequel futuri, per esplorare e conquistare caverne goblins o mondi di funghi viventi. Il giocatore dovrà semplicemente acquistare un disco di espansione per aver accesso a questi nuovi mondi.

Gameplay

A seguire, un esempio di sessione di gioco: 

Avviata la partita, una sequenza cinematografica iniziale porterà alla schermata del menù principale. Le tre opzioni previste sono: Nuovo Personaggio, Carica Personaggio e Opzioni. Nuovo personaggio permette al giocatore di creare un nuovo personaggio e cominciare una nuova avventura. Carica personaggio riprenderà dall’ultima posizione in cui un personaggio è uscito dal gioco o permetterà al giocatore di selezionare un personaggio pregenerato per una “partenza rapida” del gioco. Tramite Opzioni si accede alle configurazioni di audio e gioco. 

Un giocatore che crea un nuovo personaggio dovrà prima di tutto selezionare una razza. Pensiamo di proporre cinque o sei razze umane (persone delle colline, persone delle foreste, etc.), ognuno con i propri vantaggi e svantaggi. Dopo la razza, il giocatore dovrà selezionare la classe desiderata; potrà scegliere tra il guerriero, ladro o mago, o una sottoclasse delle tre precedenti. Anche se tutti i personaggi possono utilizzare la maggior parte delle armi e magie, le diverse classi apporteranno vantaggi speciali. I guerrieri otterranno attacchi extra, i ladri si muoveranno più velocemente e furtivamente mentre i maghi disporranno di più magie e potranno lanciarle con più potenza. Dopo aver fatto queste scelte, il computer fornirà le statistiche base per il personaggio nelle categorie forza, intelligenza (predisposizione magica), agilità e vitalità. Al giocatore verranno assegnati punti extra da distribuire liberamente. I personaggi magici dovranno scegliere tra quattro “scuole” di magia. Ci sarà inoltre una scuola generica per apprendere magie disponibili a tutti i personaggi. Un personaggio verrà fornito di un equipaggiamento e oro iniziale e verrà trasportato in città, dove inizierà la partita. 

Se un giocatore ha scelto nel menù Carica Personaggio e ha scelto uno dei personaggi pregenerati, tutta la sequenza precedente verrà saltata e il personaggio si ritroverà in città, già equipaggiato. 

schema del dungeon e citta diblo

La città si presenta nella nostra visuale isometrica con una strada principale, una piazza della città e una dozzina di edifici. Il giocatore potrà muovere liberamente il personaggio posizionando il cursore nella casella che vuole visitare e premendo il tasto sinistro. Questa azione farà muovere il personaggio nell’area desiderata utilizzando la strada più veloce possibile. Fare click su un oggetto o creatura porterà il personaggio ad avvicinarsi a esso. Se già a fianco di esso, il click sinistro farà interagire il personaggio nella maniera appropriata (scambiare con un negoziante, attaccare una creatura, aprire uno scrigno,etc.). Con il click destro invece si lancerà l’abilità preselezionata nella posizione indicata. Le frecce permetterano di esplorare la mappa di gioco senza spostare il personaggio. Girando per la città il personaggio potrà visitare diversi negozi, comprare ulteriore equipaggiamento, curarsi al tempio e nella sua casa potrà infine riposare e riporre oggetti e oro extra raccolti

Il divertimento inizia quando il giocatore guida il personaggio lungo la strada ed entra nel tempio abbandonato (primo livello del dungeon). A questo punto, il computer genera la struttura del primo livello. 

La visibilità del dungeon per il giocatore è limitata alla visione attorno al personaggio, ed è determinata dalla luce, dalla linea visiva e da fattori magici. Le aree non illuminate dalla luce scompariranno nell’oscurità. Un’oscurità magica può bloccare le fonti di luce. “Infravision” (una magia presente nel gioco) permette al giocatore di vedere le fonti di calore nell’oscurità e di vedere i nemici circondati da una linea rossa. Muovendosi all’interno del dungeon verranno rivelate nuove sezioni. Se il giocatore fa click su un quadrato distante ed una creatura appare in mezzo alla strada il personaggio si fermerà e attenderà nuovi ordini. 

Il gioco si basa su una modalità “a turni”; il giocatore muove, poi l’avversario o più muovono. Ogni personaggio e mostro potrebbe avere un certo numero di punti azione che delimitano quali azioni può effettuare in un determinato turno. Per esempio: un personaggio guerriero svolta un angolo e vedrà comparire uno scheletro a 8 caselle di distanza. Il giocatore fa un click sinistro due caselle in avanti per ridurre la distanza. Dopo che il guerriero si è mosso due caselle in avanti, anche il teschio compirà la stessa azione rivelando un nuovo teschio dietro di lui. Muovendosi in maniera più prudente il giocatore ora si sposterà di una sola casella in avanti. Anche il primo teschio si muove avanti di uno mentre il secondo scocca una freccia, colpendo il guerriero. Di nuovo il giocatore muove avanti di una casella. Il primo teschio si posiziona nella casella di fronte al guerriero mentre il secondo scocca una seconda freccia, questo giro mancando il bersaglio. Ora il guerriero e il teschio si scambiano una serie di colpi ma il secondo scheletro scaglia ancora un’altra freccia. Considerando che il guerriero non può sostenere tutto quel danno, il giocatore fa click sei caselle indietro, in ritirata. Il primo teschio segue, uno spazio indietro alla volta. Lo scheletro arciere scocca una freccia per turno fino a che il guerriero trova riparo dietro il precedente angolo. 

Supponendo che il guerriero riesca a fuggire, continuerà l’esplorazione del dungeon fino ad arrivare alle scale per il livello successivo, dove verrà generata una nuova struttura di gioco. Se, durante lo scontro, una delle frecce dovesse uccidere il guerriero, il personaggio sarà cancellato completamente dall’hard-drive e il giocatore dovrà ricominciare dall’inizio.

blank

 

Continua…

Scarica il pitch ufficiale sul primo Diablo rilasciato da Condor nel 1994.

documento di presentazione di diablo 1, parte 2

Il documento di presentazione di Diablo Parte 2

Post pubblicato da
documento di presentazione di diablo 1, parte 1

Il documento di presentazione di Diablo Parte 1

Post pubblicato da